Come funziona?

Il soggetto che riveste il ruolo di cuckold nella coppia  subisce una forma di umiliazione, ossia traendo piacere vendendo la propria donna compiere atti di sesso con altri uomini, specie se dotati o di colore, decidendo i limiti e disciplinando le modalità con cui il terzo partecipante può avvicinarsi e toccare il corpo della compagna.

In altri casi, tuttavia, il soggetto cuckold vive questo aspetto della sessualità come un complemento della normale relazione di coppia, stringendo a volte persino un legame di amicizia e di complicità maschile con l'abituale "terzo".

 

 

Il cuckoldismo, quando è frutto di un accordo condiviso, spesso compensa un calo del desiderio derivato da anni di routine e quotidianità. L’uomo, infatti, riscopre la partner come desiderabile e sensuale, mentre la “traditrice” gode dell’attenzione più o meno sessuale di due uomini, traendone gratificazione ed eccitazione.

Se inizialmente tale pratica viene attuata a complemento della normale relazione sessuale di coppia, pian piano può diventare, soprattutto per l’uomo, l’unica modalità di raggiungimento dell'orgasmo. In tale circostanza sarebbe opportuno rivolgersi ad uno psicoterapeuta specialista in sessuologia clinica, che possa indicare un adeguato percorso terapeutico da seguire.

Per favore loggati per commentare
  • Nessun commento trovato

L'angolo Rosso

L’angolo rosso è la più fresca e interessante community erotica del panorama italiano - Il Sito è Totalmente privo di malware e l'accesso e l’invio di messaggi è assolutamente gratuito!